Migliori cellulari per anziani

Al giorno d’oggi, possedere uno smartphone è quasi indispensabile per utenti di qualunque fascia di età. Come tutti sappiamo, l’evoluzione dei telefoni smart è incentrato ad un pubblico giovane, tendendo a spostare in secondo piani gli utenti più anziani. La nascita dei telefonini aveva come unico scopo la funzione di chiamare in completa libertà ed inviare SMS, insomma, un dispositivo estremamente utile per restare in contatto con le persone ed avere la possibilità di utilizzarlo in situazioni di emergenza.

Vista la crescente complessità degli smartphone per alcuni utenti, come possono essere i più anziani, diversi produttori si sono impegnati a realizzare cellulari semplici e privi di una serie di funzionalità secondarie.

Prima di andare a vedere quali sono i migliori cellulari per anziani, vogliamo fare una piccola distinzione sotto l’aspetto del design. Esistono infatti due tipologie di telefoni per anziani; quelli classici ed i modelli a conchiglia, ma scopriamoli insieme..

Cellulare per anziani classico

I cellulari classici per anziani sono i modelli più blasonati, come ad esempio il Nokia 3310, per essere più chiari sono tutti quei cellulari doive lo schermo è posizionato sopra la tastiera. A differenza dei cellulari a conchiglia, quelli classici sono leggermente più ingombranti ma più accessibili, in quanto utilizzabili appena in mano, non dovendone aprire o piegare nessun componente. Questi telefoni sono pratici quando non si ha una completa autonomia motoria, rendendo più facile l’utilizzo del dispositivo evitando certi movimenti con le mani.

Cellulare per anziani a conchiglia

I modelli di cellulari a conchiglia per anziani ricalcano un design assolutamente in voga negli anni 2000. Si differenzia dal modello classico avendo una cerniera, tra lo schermo e la tastiera, in grado dirichiudere le due parti, l’una sull’altra. Il dispositivo a conchiglia, può essere indicato per chi vuole un telefono poco ingombrante da tenere in tasca senza dare particolare fastidio ma altamente sconsigliato ad utenti che hanno pèarticolari difficoltà nei movimenti delle mani, in quanto inutilizzabile fino a quando non lo si apre.

Fattori principali per scegliere i cellulari per anziani

Display

La prima caratteristica da considerare è sicuramente il display, che a differenza degli smartphone hanno uno schermo più ridotto, in quanto la tastiera fisica è incorporata nel dispositivo. Andiamo però ad analizzare quali possono essere le caratteristiche da prendere in considerazione quando si sceglie un cellulare per display.

Dimensione carattere: oltre ai problemi di udito, i problemi della vista sono tra i più ricorrenti sugli anziani o persone ultrasettantenni. Un buon cellulare per anziani è sicuramente un dispositivo che adatta i caratteri ad una grandezza che permetta la lettura ad ogni utente.

Contrasto: un ulteriore problema che può sorgere per la vista può essere risolto con un impostazione del cellulare con un contrasto adeguato. Infatti, per alcuni utenti, può essere utile aumentare il contrasto sullo schermo del cellulare, rendendo le scritte più chiare.

Colori: sfatiamo il mito di molti anziani, avere un display a colori non è un capriccio, ma permette di avere uno schermo con le scritte più chiare e nitide. Nel caso in cui voleste a tutti i costi un telefono con display monocromatico (il classico schermo bianco e nero), vi suggeriamo di acquistarne uno meno datato, in quanto, i dati potrebbero risultare leggermente compromessi dalla tecnologia obsoleta.

Tastiera

Altro fattore da considerare prima di acquistare un telefono cellulare per anziani, non meno importante del display, è sicuramente la tastiera. In questo articolo vedremo dispositivi cellulari con tastiere fisiche analogiche, in quanto più facili da utilizzare per utenti anziani. Anche qui dobbiamo considerare alcuni fattori, vediamoli subito.

Dimensione dei tasti: non c’è bisogno di ribadirlo ancora, il concetto è chiaro, la dimensione dei tasti è una delle cose più importanti per un cellulare in mano ad un anziano. Un cellulare con tasti di dimensioni ridotte può causare problemi per l’anziano, sia in fattori di vista ma anche nella digitura dei tasti.

Spazio tra i tasti: molto similrmente al caso precedente, lo spazio tra i tasti diventa fondamentale per un anziano, in quanto, se troppo vicini tra loro si rischierebbe di digitare numeri non corretti o chiamare altri contatti dalla rubrica.

Tasti speciali: beh, qua parliamo di un qualcosa che dovrebbe essere nell’interesse dell’anziano e dei familiari o di chi gli sta vicino. Il tasto speciale più diffuso è sicuramente il tasto SOS, un tasto ben riconoscibile che permette di effettuare una sorta di chiamata rapida ad un numero pre-impostato. In alcuni dispositivi è addirittura sulla scocca nel retro del telefono, per evitare che l’utente si confonda ed ovviamente per permettere di utilizzarlo facilmente.

Tastiera illuminata: come per il display, avere una tastiera illuminata è particolarmente utile. Infatti, la tastiera potrebbe confondere gli utenti meno esperti, l’illuminazione potrebbe aiutare questi utenti a semplificarne l’utilizzo.
Es. per rendere più intuitiva la cosa, è possibile utilizzare nei tasti della risposta chiamata il verde per accettarla ed il rosso per rifiutarla.

Autonomia

Una buona batteria è fondamentale per un anziano che deve ricordare di caricarlo spesso. Essendo con funzioni limitate, la durata della batteria sarà maggiore anche se paradossalmente avendo una capacità inferiore, solitamente tra i 900 mAh e i 2000 mAh. La batteria dei telefoni cellulari per anziani dura mediamente qualche giorno in modalità stand-by e dalle tre alle otto ore in modalità chiamata.

Optional dei telefoni cellulari per anziani

Supporto MicroSD: particolarmente utile se nel cellulare si ha una fotocamera integrata e si vogliano conservare una quantità di foto che supera le dimensioni della memoria interna. Reputiamo che sia un optional, in quanto non sono molto comuni i cellulari per anziani con fotocamera e slot MicroSD

Fotocamera: non paragonabile assolutamente alle fotocamere che montano i vari smartphone ma può essere un ottimo modo per fare qualche fotografia e tenerle conservate nel dispositivo. Consigliamo sempre di acquistare una Micro SD, anche di piccole dimensioni per archiviare le tue foto.

Radio FM: ultimo optionale che proponiamo è sicuramente la radio, se l’utente anziano ama la radio, potrebbe essere interessante far ascoltare il meglio della radio italiana.

Lista dei migliori cellulari per anziani

Arrivati a questo punto, avrai capito sicuramente come valutare e quali caratteristiche guardare per acquistare un cellulare per anziani. Le marche non sono fondamentali ma ovviamente sono un sinonimo di qualità, sia nei componenti interni che nel materiale esterno delle scocche. Tra i marchi migliori dei cellulari per anziani troviamo Nokia, Panasonic, Brondi e tanti altri. Ma andiamo a vedere quali sono i migliori telefoni cellulari per anziani.
Ecco la lista dei migliori:

  • Brondi Amico Semplice Plus
  • Isheep SG220
  • Alcatel 20-08G
  • Doro Primo 401
  • SwitelTelgo M170

Brondi Amico Semplice Plus

miglior cellulare brondi per anziani

Brondi Amico Semplice Plus è un telefono dual sim studiato appositamente per gli anziani.
Ha un tasto SOS che chiama automaticamente tutti i numeri impostati in caso di emergenza, ha dei tasti grandi ed un volume molto alto.
Lateralmente è dotato di una levetta per bloccare i tasti ed evitare la pressione accidentale di essi.
Il suo piccolo display a colori da 1.8″ permette di visualizzare l’ora in qualsiasi momento e le varie notifiche.
E’ dotato di una batteria da 700mAh che ci promette 150 ore in standby.

Isheep SG220

miglior cellulare a conchiglia per anziani

Isheep SG220 è un telefono studiato appositamente per gli anziani.
Ha un tasto SOS che emette una forte sirena per avvertire le persone nelle vicinanze dell’emergenza, invia un messaggio di testo ai numeri pre-impostati, e chiama uno a uno questi numeri fino ad una risposta.
In confezione si trova un dock charger nel quale si inserisce verticalmente il telefono in modo da semplificare anche la fase di ricarica.
E’ dotato di connettività bluetooth in caso si voglia collegare delle cuffiette oppure il viva voce dell’automobile.
Il suo display esterno permette di visualizzare l’orario e la data, mentre quello interno è più grande e permette di svolgere tutte le opzioni come scattare fotografie, chiamare contatti ecc…
E’ dotato di una batteria da 800mAh che ci promette 250ore in standby oppure 180minuti di conversazione.

No products found.

Alcatel 20-08G

miglior cellulare vecchi alcatel

Alcatel 20-08G è un telefono studiato appositamente per gli anziani.
In confezione si trova un dock charger nel quale si inserisce verticalmente il telefono in modo da semplificare anche la fase di ricarica.
E’ dotato di connettività bluetooth in caso si voglia collegare delle cuffiette oppure il viva voce dell’automobile.
Ha un display da 2,8″ che permette di vedere scritte e numeri in caratteri più grandi e leggibili.
I tasti sono molto grandi e marcati, perfetti per chi è abituato ai telefoni fissi!
E’ dotato di una batteria da 1400mAh che ci promette 350ore in standby oppure 16ore di conversazione.
Nelle recensioni molte persone evidenziano il fatto che è più difficile da capire rispetto ad altri telefoni.

Doro Primo 401

anziani cellulari migliori

Doro Primo 401 è un telefono studiato appositamente per gli anziani.
Non ha un tasto SOS, però ha 3 numeri ai quali è possibile impostare un numero da chiamare alla pressione.
E’ dotato di connettività bluetooth in caso si voglia collegare delle cuffiette oppure il viva voce dell’automobile.
Ha una torcia accendibile attraverso un tasto fisico collocato nel lato del dispositivo.
Il suo display da 2″permette di effettuare tutte le operazioni possibili insieme ai tasti, grandi e retroilluminati.
E’ dotato di una batteria da 500mAh che ci promette 192ore in standby oppure 4ore di conversazione.

SwitelTelgo M170

miglior cellulare per persone anziane

SwitelTelgo M170 è un telefono studiato appositamente per gli anziani.
Ha un tasto SOS che chiama automaticamente il numero preimpostato.
Ha la funzione torcia.
E’ dotato di connettività bluetooth in caso si voglia collegare delle cuffiette oppure il viva voce dell’automobile.
In confezione si trova un dock charger nel quale si inserisce verticalmente il telefono in modo da semplificare anche la fase di ricarica.
Ha un display da 1,77″, un pò piccolo ma comunque buono in relazione alle dimensioni del dispositivo.
E’ dotato di una batteria da 800mAh che ci promette 300ore in standby.

In conclusione, il miglior telefono per anziani è Isheep SG220.
E’ dispositivo più completo da tutti gli aspetti, sicurezza, SOS, affidabilità, batteria e fotocamera.

Articolo precedenteMigliori smartphone del 2020 per fascia di prezzo
Articolo successivoI migliori tablet del 2020 per fascia di prezzo
Luca Campanella, classe 1996, irrefrenabile viaggiatore con la grande passione per la tecnologia, l'Arte e le storie distopiche. Condividere e sapere è ciò che più lo entusiasma. Nerd da prima che andasse di moda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui